ADR scadenze 2022 per la gestione del trasporto delle merci pericolose

Autore: Gianni Maragna

Giugno 8, 2022

ADR scadenze 2022 per la gestione del trasporto delle merci pericolose


Negli anni la centralità del trasporto delle merci pericolose è aumentata a tal punto da richiedere al personale coinvolto un livello di professionalità sempre più elevato. Le stesse aziende che sono chiamate a gestire tali attività hanno visto aumentare le proprie responsabilità, con un’attenzione sempre maggiore soprattutto verso la riduzione del rischio di incidenti nella fase di carico e scarico dei prodotti, oltre che durante il trasporto.

Come è ben noto, le merci/materie pericolose sono sostanze che, allo stato solido, liquido o gassoso, possono costituire un serio pericolo per la salute delle persone e dell’ambiente.

Proprio alla luce dell’elevata pericolosità di tali prodotti, la normativa sul tema è diventata nel tempo sempre più stringente. In Europa, il trasporto delle merci pericolose su strada è regolato dalla normativa ADR che, integrata con le norme del trasporto stradale, definisce i termini con i quali gestire in sicurezza l’intero processo.

Un punto importante dell’ADR è rappresentato dall’indicazione della nomina di un consulente per la sicurezza, che si applica alle imprese impegnate nel trasporto di merci pericolose per strada o in operazioni di carico, scarico, riempimento o imballaggio direttamente correlate.

Entro il 31 dicembre 2022 le imprese che partecipano al trasporto di merci pericolose solo come speditori e che non erano obbligate a designare un consulente in materia di sicurezza sulla base delle disposizioni applicabili fino al 31 dicembre 2018 dovranno, in deroga alle disposizioni del 1.8.3.1 applicabili dal 1° gennaio 2019, nominare il consulente ADR.

Autore: Gianni Maragna

Laureato in Scienze Forestali, iniziò il mio lavoro progettando percorsi naturalistici. Nel 1994 con l'avvento del D.Lgs. 626/94 inizio ad aprire un nuovo servizio grazie all'aiuto di altri amici che operano nel settore della prevenzione infortuni. Nel 1996 mi specializzo nel settore della certificazione di qualità con tesina di studio inerente al settore HACCP. Dal 2000 mi specializzò nel settore della Sicurezza nei Cantieri Edili, iniziando a ricoprire il ruolo di Coordinatore, inoltre nello stesso anno acquisisco la qualifica di tecnico della prevenzione incendi. Non accontentandomi mai, sempre nello stesso anno acquisisco la qualifica di tecnico competente in acustica e mi iscrivo al primo Master in Sicurezza sul Lavoro.

Articoli correlati

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai ancora dei dubbi?

contattaci tramite questo form per avere maggiori informazioni o richiedere il tuo check-up gratuito

Privacy

1 + 15 =